Uno dei miei compiti in quanto scrittore è quello di assalire le vostre emozioni e forse di aggredirvi e per far questo uso tutti gli strumenti disponibili. Forse sarà per spaventarvi a morte, ma potrebbe anche essere per prendervi in modo più subdolo, per farvi sentire tristi. Riuscire a farvi sentire tristi è positivo. Riuscire a farvi ridere è positivo. Farvi urlare, ridere, piangere, non mi importa, ma coinvolgervi, farvi fare qualcosa di più che mettere il libro nello scaffale dicendo: "Ne ho finito un altro", senza nessuna reazione. Questa è una cosa che odio. Voglio che sappiate che io c'ero
- Stephen King

sabato 14 luglio 2018

THE BOOGEYMAN di Stephen King sarà un film

In Italia è meglio conosciuto con il nome di BauBau e si tratta del noto racconto breve contenuto nella prima antologia scritta da Stephen King dal titolo A volte ritornano.
La storia è quella di un padre tormentato che sdraiato sul lettino del suo terapeuta racconta un passato tremendo che coinvolge l'armadio della camera da letto di suo figlio e una manciata di omicidi inspiegabili. C'è qualcosa nell'armadio, qualcosa di dannatamente terrificante.
Questo breve scritto è diventato, con gli anni, uno dei racconti più famosi dell'autore del Maine perchè sintetizza in maniera semplice e perfetta tutto il suo talento, quello di descrivere le paure quotidiane dell'uomo con una naturalezza incredibile. Il mostro nell'armadio: chi non ne ha avuto paura da bambino?

Ora pare che THE BOOGEYMAN sarà presto adattato in un lungometraggio da Scott Beck e Bryan Woods, gli scrittori di A quiet place che ha sbancato al botteghino l'anno scorso.
Secondo il sempre aggiornato sito Deadline i due avrebbero carta bianca per fare ciò che vogliono e starebbero concludendo un accordo con la Twentieth Century Fox per realizzarne un film. In passato, il racconto, è già stato adattato ma solamente in cortometraggi da vari registi indipendenti, nulla di questa portata.





Enrico

Nessun commento:

Posta un commento