Uno dei miei compiti in quanto scrittore è quello di assalire le vostre emozioni e forse di aggredirvi e per far questo uso tutti gli strumenti disponibili. Forse sarà per spaventarvi a morte, ma potrebbe anche essere per prendervi in modo più subdolo, per farvi sentire tristi. Riuscire a farvi sentire tristi è positivo. Riuscire a farvi ridere è positivo. Farvi urlare, ridere, piangere, non mi importa, ma coinvolgervi, farvi fare qualcosa di più che mettere il libro nello scaffale dicendo: "Ne ho finito un altro", senza nessuna reazione. Questa è una cosa che odio. Voglio che sappiate che io c'ero
- Stephen King

giovedì 1 marzo 2018

LA CHIESA D'OSSA di Stephen King sarà una serie TV

La produzione su grande e piccolo schermo ispirata a Stephen King non sembra ancora subire una battuta d'arresto anzi, nuovi titoli sono in procinto di essere portati nelle case dei telespettatori. Dopo 22/11/'63, The Mist e Mr. Mercedes (ancora inedita in Italia) sembra proprio che un nuovo racconto sarà presto una serie TV, si tratta di LA CHIESA D'OSSA (The Bone Church) contenuto nell'ultima antologia pubblicata dal RE, Il bazar dei brutti sogni.

A darne l'annuncio è il sito Deadline secondo cui il produttore esecutivo Chris Long sta collaborando con lo sceneggiatore di Suicide Squad David Ayer allo sviluppo del telefilm. Si tratterebbe quindi della seconda serie TV in arrivo nel 2018 dopo Castle Rock.
La storia è quella di un avventuriero che insieme a molti altri organizza una spedizione nelle profondità di una vasta giungla al fine di trovare la mitica Chiesa d'Ossa. Ovviamente, le cose per loro volgono al peggio quando scoprono un terribile segreto che non erano tenuti a sapere e impedisce tragicamente a gran parte di loro di tornare indietro.
Per stessa ammissione di King, il racconto "è una poesia narrativa, simile a quei lavori di Robert Browning in cui c'è un solo personaggio, che praticamente fa un monologo".





Enrico

Nessun commento:

Posta un commento