Uno dei miei compiti in quanto scrittore è quello di assalire le vostre emozioni e forse di aggredirvi e per far questo uso tutti gli strumenti disponibili. Forse sarà per spaventarvi a morte, ma potrebbe anche essere per prendervi in modo più subdolo, per farvi sentire tristi. Riuscire a farvi sentire tristi è positivo. Riuscire a farvi ridere è positivo. Farvi urlare, ridere, piangere, non mi importa, ma coinvolgervi, farvi fare qualcosa di più che mettere il libro nello scaffale dicendo: "Ne ho finito un altro", senza nessuna reazione. Questa è una cosa che odio. Voglio che sappiate che io c'ero
- Stephen King

giovedì 22 febbraio 2018

Le novità sul film di DOCTOR SLEEP

Il sequel di Shining, DOCTOR SLEEP, vedrà presto la luce anche sugli schermi cinematografici e si tratterà di uno dei progetti che caratterizzeranno le opere di Stephen King nei prossimi anni. Il rilancio dello scrittore nei cinema quindi non accenna a diminuire, anzi crea discussioni e raccoglie consensi in ogni parte del globo.

Già da tempo voci internettiane chiacchieravano su un possibile adattamento del romanzo ed in effetti una sceneggiatura era già stata preparata dal regista Akiva Goldsman salvo poi svanire come parole al vento. Come poi spesso capita, un fulmine a ciel sereno colpisce la scena cambiando le carte in tavola e i personaggi.
Infatti, alla regia è stato chiamato Mike Flanagan, reduce dalla recente esperinenza kinghiana di Il gioco di Gerald (disponibile su Netflix), che si è dimostrato entusiasta del nuovo progetto.
Dovrebbe essere dunque lui il timoniere ufficiale della nave che riporterà al cinema Danny Torrance e la sua Luccicanza che, ormai adulto, cercherà di uscire dai suoi problemi di alcolismo anche grazie alla ri-acquisizione dei suoi poteri e all'incontro con una donna dalle doti simili.

Ancora non si hanno notizie su data di uscita presunta e di inzio riprese e credo non sarnno svelate nell'immediato futuro in quanto Flanagan è ora impegnato sul set di una nuova serie TV in dieci episodi targata Netflix, uno dei classici americani più amati della letteratura sui fantasmi: L'incubo di Hill House.





Enrico

Nessun commento:

Posta un commento