Uno dei miei compiti in quanto scrittore è quello di assalire le vostre emozioni e forse di aggredirvi – e per far questo uso tutti gli strumenti disponibili. Forse sarà per spaventarvi a morte, ma potrebbe anche essere per prendervi in modo più subdolo, per farvi sentire tristi. Riuscire a farvi sentire tristi è positivo. Riuscire a farvi ridere è positivo. Farvi urlare, ridere, piangere, non mi importa, ma coinvolgervi, farvi fare qualcosa di più che mettere il libro nello scaffale dicendo: "Ne ho finito un altro", senza nessuna reazione. Questa è una cosa che odio. Voglio che sappiate che io c'ero
- Stephen King

sabato 17 giugno 2017

SCARECROW | Le storie che non dovrebbero essere raccontate

"Ci sono storie che non dovrebbero essere raccontate. Mai", recita così Alan D. Altieri nella prefazione al volume e aggiunge: "L'opera è un'escursione all'interno di tutti gli armadi tenebrosi che non vorremmo aprire, oltre tutte le soglie che non vorremmo varcare, lungo tutti i sotterranei che non vorremmo affrontare".

Si intitola SCARECROW - TUTTE LE FORME DEL BUIO ed è la nuovissima antologia horror curata ancora una volta dall'instancabile Luigi Boccia, scrittore, sceneggiatore e regista che ha al suo attivo più di 10 pubblicazioni tra romanzi, raccolte e saggi. Attualmente è direttore della rivista sul cinema fantastico internazionale Weird Movies e della collana Horror Story della Delos Digital, casa editrice di pubblicazione del volume.

Uscito lo scorso 30 maggio in formato digitale è acquistabile e scaricabile dallo store della Delos Digital, da Amazon, Kobo e da Google Play ad un prezzo che non supera i 4 euro.
Il disegno di copertina la dice lunga su ciò che troveremo all'interno, inquietanti sono le forme e i colori utilizzati da Gino Carosini per la realizzazione.





Enrico

Nessun commento:

Posta un commento