Uno dei miei compiti in quanto scrittore è quello di assalire le vostre emozioni e forse di aggredirvi e per far questo uso tutti gli strumenti disponibili. Forse sarà per spaventarvi a morte, ma potrebbe anche essere per prendervi in modo più subdolo, per farvi sentire tristi. Riuscire a farvi sentire tristi è positivo. Riuscire a farvi ridere è positivo. Farvi urlare, ridere, piangere, non mi importa, ma coinvolgervi, farvi fare qualcosa di più che mettere il libro nello scaffale dicendo: "Ne ho finito un altro", senza nessuna reazione. Questa è una cosa che odio. Voglio che sappiate che io c'ero
- Stephen King

sabato 25 giugno 2016

Bill Skarsgard sarà il nuovo Pennywise nel remake di IT

Bill Skarsgard
Dopo una lunga ricerca Mister IT è stato finalmente individuato: figlio d'arte, il 25enne attore svedese è stato scelto per interpretare il malefico clown nato dalla penna di Stephen King.
Il cognome dell'attore non vi sarà certamente nuovo, essendo gli Skarsgard una famiglia di attori: il padre, Stellan, è un mostro sacro anche a Hollywood (visto di recente in Nymphomaniac e Avengers: Age of Ultron) e il fratello maggiore, Alexander, è ancor più popolare grazie al ruolo di Eric Northman in True Blood.
Anche il fratello di mezzo, Gustaf, è attore: ha preso parte alla serie Vikings.
Infine, il più giovane dei fratelli è apparso in Allegiant, terzo capitolo cinematografico della serie distopica Divergent.

Bill Skarsgard assumerà dunque l’iconica parte ricoperta, nel 1990, da Tim Curry nell’adattamento per la TV. In cabina di regia ci sarà Andy Muschietti.
Il film sarà suddiviso in due parti: nella prima, i bambini della cittadina di Derry verranno a contatto con un’entità malvagia invisibile agli adulti e che si manifesta sotto forma di Pennywise, un mostro travestito da pagliaccio.
Nella seconda, tra i ragazzi ormai cresciuti e IT ci sarà la resa dei conti.
La pellicola è attesa nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dall'8 settembre 2017.

Oltre a Bill Skarsgard, il cast comprenderà anche Jaeden Lieberher, Finn Wolfhard, Jack Dylan Grazer, Wyatt Oleff, Chosen Jacobs e Jeremy Ray Taylor.


Enrico

Nessun commento:

Posta un commento